I Convitti Nazionali, con Regio Decreto 6 maggio 1923 n° 1054 (art. da 118 a 141 – Ordinamento della istruzione media e dei Convitti Nazionali G.U. 2 giugno 1923 n. 129), sono:

  • Istituti pubblici con piena personalità giuridica;
  • Sottoposti all’alta vigilanza del Ministero dell’Istruzione;
  • Patrimonio della Pubblica Istruzione e si occupano di curare l` educazione e lo sviluppo intellettuale e fisico dei giovani che vi sono accolti;
  • Amministrati da un consiglio di Amministrazione ( D.L. 16/04/1994 n° 297) attualmente composto:

DAL PRESIDENTE:

  • Prof. Paolo ROSSETTI, Rettore
    Dirigente Scolastico del Convitto Nazionale `Vittorio Emanuele II` di Cagliari;

DA DUE DELEGATI:

  • Dott. Piero PORRU, delegato della Città Metropolitana di Cagliari
  • Dott. Carlo SEDDA, delegato del Comune di Cagliari

DA DUE PERSONE nominate dal Ministro dell’istruzione una delle quali scelta fra il personale dirigente ed insegnante delle scuole , frequentate dai convittori:

  • Prof. Antonio CUCCA, docente c/o il Liceo Artistico `F. Fois` di Cagliari
  • Prof. Maria Paola MARSILLI, docente c7o l`I.T.E. `P. Martini` di Cagliari

DA UN FUNZIONARIO DELL'AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA, designato dall’intendente di finanza della provincia

  • Dott. Angelo MANZI, dirigente dell`Agenzia delle Entrate in servizio c/o la Direzione Regionale

I componenti del consiglio di amministrazione durano in carica tre anni e sono rieleggibili. Il loro ufficio è gratuito.

Il consiglio di amministrazione esamina ed approva il bilancio di previsione, autorizza il Rettore a stare in giudizio, cura che tutte le spese siano fatte nei limiti del bilancio stesso, prende le deliberazioni necessarie al normale funzionamento dell’istituto, alla conservazione, all’utile trasformazione ed all’incremento del suo patrimonio.