Sono sospese le attività didattiche in tutte le scuole del Paese fino al prossimo 3 aprile. È quanto prevede il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo, approvato ieri sera e pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Sono sospese le riunioni degli organi collegiali in presenza.

Come previsto dai precedenti Decreti, restano sospesi, fino al 3 aprile, i viaggi d'istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado.

I dirigenti scolastici attivano, per tutta la durata della sospensione delle attività didattiche nelle scuole, modalità di didattica a distanza, con riguardo anche alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità.

La segreteria dell’Istituto resterà aperta, ma le comunicazioni andranno svolte in modalità telefonica o on line. Il ricevimento per casi indifferibili è autorizzato dal dirigente preposto alla struttura, con le raccomandazioni di cui ai DPCM vigenti.

L’accesso alla scuola è quindi interdetto da parte del pubblico sino al 3 aprile.

Le sedi di via Manno, via Torino e piazza Giovanni XXIII saranno chiuse da domani 11 marzo fino al 3 aprile.