Licei

Il nuovo esame di stato

A partire dall’a.s. 2018-2019 l’Esame di Stato subisce alcune sostanziali modifiche:

  1. PRIMA PROVA SCRITTA
    Volta ad accertare la padronanza della lingua italiana, consiste nella redazione di un elaborato con differenti tipologie testuali in ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e tecnologico. Comprende tre tipologie:
    tipologia a: Analisi e interpretazione di un testo letterario italiano, scelto tra 2 proposti, di generi o di epoche differenti, dall’unità d’Italia a oggi
    tipologia b: Analisi e produzione di un testo argomentativo: scelta tra 3 tracce che richiedono l’interpretazione e la riflessione su un testo argomentativo
    tipologia c: Scelta tra 2 tracce che richiedono una riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su temi di attualità

Le tipologie A e B sono di tipo strutturato, cioè si compongono di una prima parte di analisi e comprensione anche interpretativa, del testo e di una seconda parte di produzione libera (riflessione e commento) a partire dai temi sollevati nel testo proposto

Esempi di tracce per la prima prova scritta

  1. SECONDA PROVA SCRITTA
    Verte su una o più discipline caratterizzanti il corso di studio ed è volta ad accertare le conoscenze, le abilità e le competenze attese dal profilo educativo, culturale e professionale dello specifico indirizzo di studi.
    Le materie della prova sono individuate annualmente dal MIUR con apposito decreto, entro il mese di gennaio.
  2. COLLOQUIO
    è volto ad accertare il conseguimento di quanto previsto dal profilo culturale, educativo e professionale degli studenti. I candidati sono chiamati ad analizzare testi, documenti, esperienze, progetti, problemi in modo che la commissione verifichi l’acquisizione dei contenuti e dei metodi
  3. GRIGLIE DI VALUTAZIONE
    Le griglie di valutazione per l’attribuzione del punteggio alla prima e seconda prova scritta vengono determinate a livello nazionale con decreto del MIUR, in modo da uniformare i criteri di valutazione delle commissioni d’esame
  4. ESITO FINALE
    Il voto finale è espresso in centesimi ed è il risultato della somma dei punteggi conseguiti nella prima prova scritta (max 20 punti), nella seconda prova scritta (max 20 punti) e nel colloquio (max 20 punti), cui si aggiunge il credito scolastico (max 40 punti), per un massimo di 100 punti

A partire dall’a.s. 2019-2020

  1. INVALSI
    Prova computer based di Italiano, Matematica e Inglese; si svolge a livello nazionale ed è requisito di ammissione all’Esame di Stato.
    La prova INVALSI di Italiano, Matematica e Inglese si svolge nelle classi quinte anche nell’a.s. 2018-2019, ma non è requisito di ammissione all’Esame di Stato.
  2. COLLOQUIO
    L’esperienza di Alternanza Scuola-Lavoro diventa parte integrante del colloquio e viene presentata mediante una breve relazione e/o un elaborato multimediale