Scuola secondaria di I Grado

Il giorno 9 marzo 2019 ha preso avvio il progetto “Dieci in condotte” che vede coinvolte le classi prime e seconde dei corsi A, B e D della scuola secondaria di I grado.

L’attività di educazione ambientale, alla quale abbiamo aderito con convinzione, promossa da Abbanoa con la partecipazione della Legambiente, si prefigge di sensibilizzare i ragazzi sul consumo consapevole e sostenibile di acqua dolce.

"Saranno i cittadini del futuro -  È importante che i ragazzi prendano consapevolezza dell'importanza della risorsa idrica che non è infinita...” come ha sottolineato il dirigente delle risorse umane di Abbanoa, Lucio Floris, nella conferenza stampa di presentazione all'avvio del progetto.

Durante le lezioni, ancora in corso, tenute dagli esperti di Legambiente e di Abbanoa, le classi affrontano il tema dell’“l’impronta idrica”, ovvero quanta acqua viene utilizzata per produrre beni e servizi, nelle varie fasi di produzione, trasformazione, imballaggio e trasporto.

Considerato che in Italia ogni cittadino consuma, in modo diretto e indiretto, 6000 litri di acqua al giorno, prendere coscienza del consumo idrico di ciascuno porta gli alunni a riflettere sul fatto che la Sardegna, essendo una regione povera di acque sorgive, deve approvvigionarsi solo attraverso la raccolta di acque piovane che hanno bisogno di un adeguato trattamento per ottenere acqua potabile di qualità elevata. Da qui, la necessità di favorire l’attivazione di buone pratiche legate al consumo consapevole dell’acqua, reale e virtuale, per imparare a non sprecarla applicando uno stile di vita ecosostenibile.

Il progetto prevede anche due visite didattiche; la prima  all’impianto di potabilizzazione di San Michele e l’altra all’invaso di Corongiu.

In occasione della giornata mondiale sull’acqua (venerdì 22 marzo 2019) i nostri alunni saranno tra i protagonisti dell’inaugurazione del "Villaggio dell’Acqua" nel quartiere storico della Marina di Cagliari.

Articolo scritto da Mariangela Loi e Bernardetta Usai